Il Mango
Il mango è un frutto esotico supercolorato. Di aspetto ricorda le pesche, ma rispetto a queste è più allungato, come un piccolo melone, e ha la buccia piena di buchini. La polpa è ottima, dolce e succosa, e sa di pesca, arancio e ananas tutti insieme: davvero straordinaria! Ma le qualità migliori di questo frutto sono le sue proprietà nutrizionali. Mezzo mango assicura infatti il 40% della vitamina A di cui abbiamo bisogno ogni giorno, e il 15% della vitamina C. E allora, la prossima volta che vai dal fruttivendolo, cerca un bel mango e dacci dentro!

Ci sono varietà a buccia verde, gialla e rossa.

Il mango viene coltivato in molti paesi tropicali e sub-tropicali, dove c'è il clima più adatto. L'Asia è il continente che ne produce le maggiori quantità, e l'India il più importante produttore, al punto che la quantità di mango che produce supera quella di tutta l'altra frutta messa assieme!

Alcuni mango si trovano in gennaio, ma normalmente si trovano in primavera e in estate, soprattutto giugno e luglio.

Il mango è originario dei paesi dell'Asia sudorientale, come l'India, dove lo si coltiva da più di 4000 anni. Poiché i suoi semi sono piuttosto grossi e il vento non riesce a disperderli naturalmente, si crede che la sua diffusione fuori dell'India sia dovuta alla gente che si spostava da un paese all'altro portando con sé l'intero frutto. Il mango arrivò in Africa intorno al 1500, e grazie alle navi portoghesi giunse in Brasile nel 1700. Più tardi, nel 1743, si scoprirono piantagioni di mango nelle Indie Occidentali.

I mango migliori sono quelli sodi, senza macchie o ammaccature. Ricordate che il loro colore varia a seconda della varietà, e non indica perciò una maggior grado di maturità o un migliore sapore. Il mango ben maturo è quello la cui polpa cede a una leggera pressione delle dita, e produce un aroma fruttato dal picciolo. Se comprate un mango ancora un po' acerbo, lasciatelo maturare a temperatura ambiente per 3-5 giorni. Una volta maturo, conservatelo in frigo finché decidete di mangiarlo, ma per non più di un paio di giorni.

Fa bene alla salute perché contiene molta vitamina A ed è anche una buona fonte di vitamina C.
http://www.softwaredidattico.it/


Image and video hosting by TinyPic


Il mango ha origine dall’Asia Minore più precisamente dai versanti meridionali dell’Himalaya. Questo frutto nel corso dei secoli ha trovato ampio uso soprattutto in India. E ancor oggi l’India è il paese che ne produce di più anche se l’esportazioni sono veramente poche vista l’enorme domanda interna.

Il Mango cresce su delle piante che possono raggiungere l’altezza di trenta metri. Ne esistono tantissime varietà e per farvi un esempio in India ve ne sono più di mille. E’ un frutto che quando matura diventa molto delicato e per questo motivo si è soliti esportarlo quando è ancora acerbo , per farlo diventare maturo nel paese dove sarà consumato. Quando lo acquistate sono due le cose che bisogna tener d’occhio: che non vi siano ammaccature e soprattutto che non sia troppo molle.

Il gusto è molto piacevole al palato anche se in alcuni tipi vi è un aroma di resina che non è molto amato dalle popolazioni occidentali. Il Mango è un frutto che fa molto bene al corpo umano. Innanzitutto è il frutto con il più alto tasso di vitamina A; inoltre è molto ricco di vitamina C e di sali minerali essenziali come il calcio, il ferro , il potassio e il magnesio. Infine il mango è un frutto che facilita la digestione.
Quando compriamo il Mango , una delle operazioni più difficili è l’estrazione della polpa! Ecco qui di seguito un modo per riuscire a sprecare il minor tasso possibile di polpa:

1) Tagliate il frutto in 3 parti per il senso della lunghezza rigirando delicatamente il coltello attorno al nocciolo;
2)Eliminate con un solo gesto la polpa delle 2 parti esterne con l’aiuto di un grosso cucchiaio; La polpa ottenuta può essere tagliata a cubetti, lamelle ecc.;
3) eliminare la buccia che circonda la parte centrale del frutto e con l’aiuto di un coltello e di una forchetta togliere la polpa sul nocciolo.
i-segreti-del-cibo

Le immagini pubblicate in queste pagine sono state prese nel web offerte in forma pubblica e rimangono di proprietà dei rispettivi autori. In caso foste al corrente di violazione di copyright di cui non sono a conoscenza, vi prego cortesemente di informarmi tramite messaggio privato e provvederò a rimuovere le immagini contestate,
grazie