Servono pazienza e molta cura. Le cose fondamentali sono cibo giusto, calore e igiene (per gli indispensabili vermifughi e gli eventuali farmaci, è meglio chiedere consiglio a un veterinario).
Non bisogna dare al gattino il latte di mucca, che si ha in casa normalmente, ma lo speciale latte per cuccioli di gatto che si compra nei negozi per animali insieme all’apposito biberon. Questo latte va preparato seguendo le istruzioni sulla confezione. Poi si prende in mano il gattino, lo si tiene in posizione più o meno verticale e gli si mette la tettarella del biberon in bocca, facendo attenzione che il latte non gli vada per traverso e controllando che lo inghiotta (le quantità sono minime, all’inizio).
Il gattino deve mangiare ogni 2-3 ore, anche di notte, fino a quando ha almeno venti giorni, e poi ogni 4-5 ore. Dopo il pasto è indispensabile massaggiargli il pancino dolcemente, con le dita, e massaggiargli ano e genitali con dell’ovatta imbevuta di acqua calda. Se non lo si fa, non riesce a evacuare e muore.
Il gattino deve essere tenuto in un luogo a 28-30 °C: una cuccia o una scatola foderate di panni puliti e scaldate, per esempio con una borsa dell’acqua calda.
A 35-40 giorni il piccolo comincia a mangiare cibi solidi; all’inizio, però, bisogna imboccarlo.

http://www.focus.it/animali/CANI_GATTI__C/...sto_orfano.aspx

image

La tua casa, a prova di gattino


Proprio come i bambini piccoli, i gattini sono curiosi, vivaci e senza paura. Ancora prima del suo arrivo a casa tua, dovrai prendere qualche precauzione di base per prevenire possibili incidenti.

Veleni
Conserva tutte le sostanze velenose e i materiali pericolosi fuori della sua portata.

Water e cestini dell'immondizia
Tieni chiuso il coperchio del water e dei cestini dell'immondizia in modo che il tuo gattino non possa arrampicarcisi o caderci dentro.

Apparecchiature elettriche
Per la stessa ragione, tieni chiuso lo sportello della lavatrice e dell'asciugatrice quando non le usi.

Sacchetti di plastica
Ritira tutti i sacchetti di plastica in un posto sicuro in modo che il gattino non rischi di strozzarsi o soffocarsi.

"Varie ed eventuali"
Tieni gli oggetti domestici che potrebbero essere facili da ingoiare come lacci, spago, aghi, fili, elastici, clip ben lontani dalla loro portata.

Cavi elettrici
Elimina la tentazione di rosicchiarli, tieni i cavi elettrici in uso fissati al muro o ben arrotolati.

Corde delle tende
Tieni le corde delle tende e delle tapparelle legate e fuori della sua portata per evitare il rischio di strangolamento.

Devi sapere inoltre, che alcuni tipi di piante sono velenose per i gatti.
Qui c'è una lista delle specie più comuni che dovrai tenere lontane dal tuo gattino:
- Gigli (tutti i tipi)
- Azalee
- Giunchiglie (narcisi)
- Piante di pomodoro (foglie e gambi)
- Digitali
- Ortensie
- Filodendri
-Vischio & Stella di Natale
- Tasso

Il tuo gattino arriva a casa


È quando il tuo gattino arriva a casa che inizia il bello! Perché la vostra sia un'amicizia meravigliosa, bastano pochi accorgimenti:

Il nome
Questa è una decisione importante poiché dal primo momento che vi incontrerete, lui dovrà imparare a riconoscerlo e a rispondere al nome che gli darai. Quindi scegli un nome che sia corto e semplice... e non cambiarlo!

L'identificazione
Nel caso si perdesse, metti il tuo nome e numero di telefono su una targhetta d'identità facilmente leggibile e chiedi al tuo veterinario di poterlo dotare di un microchip, iscritto al registro nazionale. È indolore e dura tutta la vita.

Accessori per la pulizia
I gattini adorano essere riempiti di attenzioni e una bella spazzolata è sempre un vizio gradito. Quindi non lesinare loro le tue attenzioni e la vostra relazione diventerà sempre più forte. Per evitare di fargli male, assicurati di scegliere una spazzola che sia adatta alla lunghezza del suo pelo.

Collare e guinzaglio
Un collare con una targhetta d'identità prova che il tuo gattino ti appartiene e non è un randagio. Dovrebbe essere abbastanza stretto, in modo che tra il collo e il collare resti appena lo spazio per far passare un paio di dita. Allenta il collare quando cresce e, finché non sarà completamente addestrato, tienilo sempre al guinzaglio quando siete fuori di casa

La gattaiola
Quando il tuo gattino sarà cresciuto abbastanza da potersi avventurare fuori, dopo le sue vaccinazioni, installa una gattaiola (ovvero uno sportello basculante per gatti): è una soluzione comoda per renderlo indipendente. Mostragli come entrare e uscire e premialo quando riesce a farlo da solo.

Il trasportino
Per le grandi avventure all'aria aperta, il trasportino per gatti è il modo più sicuro e più comodo di far viaggiare il tuo gattino. Assicurati di sceglierne uno che sia facile da pulire e che abbia una base estraibile. Un trasportino per gatti è anche un posto comodo dove il tuo gattino potrà dormire sentendosi al sicuro quando è lontano da casa.

Le ciotole per l'acqua e il cibo
Sono preferibili ciotole in ceramica o in acciaio inossidabile non rovesciabili, con un set extra da usare quando si è lontani da casa. Devono essere resistenti e devono essere pulite tutti i giorni. Lascia sempre una ciotola piena d'acqua a disposizione del gattino.

La cuccia
Offri al tuo gattino una cuccia morbida e lavabile, fatta ad esempio con asciugamani e coperte sistemate in un angolo confortevole e invitante dove potrà dormire.

Giocattoli
Sarà ancora più divertente giocare con il tuo gattino se ti procurerai qualche giocattolo, meglio se educativo. Assicurati che i giocattoli siano abbastanza grandi per non rischiare che li mastichi e li inghiotta!


Controlla il suo peso
Per aiutarlo a mantenersi sano, ti consigliamo di seguire queste raccomandazioni:
- Pesalo regolarmente
- Controlla le sue condizioni fisiche
- Regola la quantità dei suoi pasti
Come riferimento, se il peso del tuo gattino è ideale, dovresti essere in grado di sentire facilmente le sue costole e il suo aspetto dovrebbe essere snello, senza "salsicciotti" intorno allo stomaco. Se il peso del tuo gattino ti preoccupa, chiedi al tuo veterinario qualche consiglio nutrizionale.

Riempi d'acqua la sua ciotola
Nutrire correttamente il tuo gattino è importante quanto mettere sempre a sua disposizione una ciotola d'acqua fresca. Infatti se non avesse abbastanza acqua da bere per lunghi periodi, la sua salute potrebbe risentirne. Quando fa caldo, potrebbe essere una buona idea aggiungere un paio di cubetti di ghiaccio alla sua ciotola dell'acqua per mantenerla fresca.

Un gattino curato è un gattino felice


Spazzolalo
Per il tuo gattino essere spazzolato è una vera coccola. Scegli una spazzola che sia adatta alla lunghezza del suo pelo e spazzolalo nella direzione di crescita del pelo almeno una volta alla settimana (tutti i giorni se è un gattino di razza a pelo lungo). Puoi anche lavargli il pelo con uno shampoo delicato per gattini. Spazzolare il tuo gattino è importante per mantenere il suo stato di salute e sarà l'occasione per esaminare il suo pelo e la cute per escludere problemi come pulci o altri parassiti, nodi o irritazioni dell'epidermide.

Pulizia dei denti
Spazzolare i denti al tuo gattino è facile, chiedi consiglio al tuo veterinario. Controlla che le sue gengive siano rosee e sane e che i suoi denti siano puliti e senza tartaro. Un alimento secco aiuta a mantenere la bocca sana poiché, durante la masticazione, le crocchette puliscono i denti dai detriti e dalla placca.

Taglio delle unghie
Tieni le unghie del gattino pulite e in ordine con gli appositi tagliaunghie per gattini. Il veterinario ti mostrerà come eseguire questa semplice operazione.

Pulizia delle orecchie
Le orecchie dovrebbero essere pulite ed essere prive di secrezioni e odori. Usa un batuffolo di cotone idrofilo inumidito per pulire delicatamente l'interno delle orecchie, ma non usare mai i cotton fioc che potrebbero provocare danni al timpano.

Gli occhi
Gli occhi dovrebbero essere luminosi e limpidi. Qualsiasi secrezione deve essere rimossa con delicatezza usando un batuffolo di cotone idrofilo imbevuto di acqua tiepida. Usare un batuffolo pulito per ciascun occhio e passarlo dall'angolo interno verso l'esterno.

Il bagno
Di solito i gattini non hanno bisogno di essere lavati perché provvedono da soli e molto efficacemente alla loro pulizia. Se proprio devi lavarli, usa uno shampoo delicato per gatti per lavare la pelliccia e sciogli i nodi con un pettine. Sciacqualo, asciugalo con un asciugamano e poi lascialo asciugare all'aria, naturalmente. Non usare mai l'asciugacapelli perché potresti facilmente bruciare la cute del tuo gattino.