Bimba

1 Gennaio 2014

Bimba oggi ha circa un anno e tre mesi ed è una madre fantastica per le sue Ragazze e per la piccola Coroncina adottata. Con il Piccolo il rapporto continua ad essere invidiabile e tutta la famiglia Neri insieme alla zia bisbetica Cucciola sono una splendida meravigliosa famiglia con cui è bellissimo vivere ogni giorno.

La nascita delle Ragazze ha contribuito a far esplodere anche in Fulvio l'amore per i pelosetti! Se ne prende cura con amore e non con il quasi fastidio di prima...

Credo proprio che ora senta quando amore sono capaci di donare disinteressatamente...

...noi ci prendiamo cura di loro...e loro si prendono cura di noi...

28 Settembre 2013

Bimba è sempre più speciale!

Lei e il Piccolo non hanno più tanti momenti di intimità perchè le piccole Streghine ancora non li mollano! Sono passati quasi cinque mesi dalla loro nascita e ancora, quando riescono, sdraiano Bimba e cercano la titta!

La cosa bella è quando vanno dal Piccolo in cerca di titta e lui le lascia fare!

Bimba in questi giorni è in amore...

Fortunatamente il Piccolo non può procreare perchè i loro accoppiamenti nei rari momenti di pace sono ancora dei piacevoli spettacoli naturali!

Lui se la bacia e se la coccola e se la tromba come se fosse ancora uno stallone!

Laltra sera sono andati a coccolarsi nella cesta matrimoniale ed è stato bellissimo andare a dormire con l'immagine di loro due abbracciati e felici...

Che genitori meravigliosi questi piccoli amici!

 

14 Luglio 2013

Guardare Piccolo e Bimba vicini oggi è veramente una grande gioia! Sono veramente una "coppia" e il sentimento che li lega è nell'aria! Si può parlare di sentimenti?

Quando Piccolo guarda Bimba sembra proprio in adorazione!

Lei è diventata grande quasi quanto lui ed è veramente bellissima! La sua muscolatura allungata la fa somigliare sempre più ad una pantera nera!

Anche stamattina l'ho vista rientrare dalla trasferta dai vicini! Spero che Fulvio si decida in fretta a venire con me da Hobby Legno per i frangivento perchè più passano i giorni più aumentano le probabilità che lei possa cadere nelle sue trasferte e non vorrei mai che questo succedesse!

Quando li guardo...il mio cuore esplode di gioia...

 

 

4 Luglio 2013

Le Piccole Streghine hanno già compiuto due mesi ma continuano a correre dietro a Bimba per tittare! La gravidanza precoce, lo stress e tutto il resto...e Bimba è ancora febbricitante e sotto antibiotici e non ha certo bisogno di avere quattro piccole assatanate che se la mangiano per traverso attaccate alle tette!

Così, grazie ad un'idea di un collega di lavoro e all'aiuto di mio marito, ho "partorito" un vestitino per Bimba che le consenta di proteggersi dagli assalti pur godendo della compagnia delle sue Streghine!

Il Salvatitta è l'alternativa al tenerle divise. Di giorno le Streghine sono nella mia camera libere di giocare e scorazzare liberamente. Quando torno dall'ufficio, Bimba indossa il suo vestitino e lasciamo tutti liberi di stare insieme!

Bimba non lo gradisce tanto ma è di cotone morbido, è elastico e aperto sui genitali consentendole autonomia e...fortunatamente dovrà indossarlo solo finchè le sue tettine non torneranno alla normalità e le Streghine non titteranno più!!!

 

 

12 Maggio 2013

I cinque piccoli indiani sono rimasti solo quattro perchè dopo solo due giorni di vita il piccolo unico maschietto non ce l'ha fatta... A volte la legge inesorabile e crudele della natura non può essere contrastata ma solo accettata...

La lotta con le sorelline per la pappa era veramente difficile e lui si è addormentato...

Ecco che i cinque piccoli indiani sono diventati quattro piccole streghine!

Domani compiono dieci giorni! Sembra che Bimba abbia latte a sufficienza per tutte anche se siamo pronti ad intervenire con il latte in polvere! Se crescono ancora diventeranno più grandi della mamma in pochissimo tempo! Sono carinissime! Bimba è una mamma fantastica!

Piccolo?! Bè...ha avuto un incontro ravvicinato con il veterinario e finalmente ora sembra essere tornato alla normalità! Normalità!? Bè! Adesso finalmente mangia anche lui!!! Gianni gli ha trovato i linfonodi della gola ingrossati ma non gli ho dato l'antibiotico...credo che per il momento sia stato "castrato" abbastanza e che abbia il diritto di starsene un pò in pace!

La regina della situazione è la Cucciola! E' lei che fa i dispetti e l'ho colta sul fatto!

Questa esperienza ci sta unendo sempre di più!

La famiglia Brambilla ora è al completo!

 

 

5 Maggio 2013

Da due giorni siamo diventati nonni di cinque piccoli indiani piedi neri!

E' incredibile come sia io che Fulvio abbiamo pensato agli indiani riferendoci a loro!

E' vero che io e Fulvio siamo molto simili nella nostra diversità!

Sembra un'affermazione folle! Eppure, pur essendo estremamente differenti, spesso ci avventuriamo singolarmente per strade molto differenti arrivando "casualmente" ad incontrarci allo stesso punto di arrivo!

Ed è stato proprio questo l'episodio che ha confermato questa costante nella nostra vita!

Mentre i piccoli nascevano, il mio pensiero era al Piccolo papà cui era stato impedito l'accesso alla "sala parto" ed era stato chiuso oltre la porta del corridoio dell'ala est della casa...chiuso si fa per dire! Aveva la lettiera, i piattini, tutta la sala, la cucina e la terrazza a disposizione ed era insieme alla tigre Cucciola!

Quindi...i figli del Piccolo stavano nascendo dalla sua meraviglisa mogliettina Bimba!

Il travaglio è iniziato alle quattro del 3 Maggio 2013.

Mi sono svegliata sentendo fare le fusa in modo quasi rabbioso. Da tempo dormo con la luce della lampada accesa e non ho difficoltà a visualizzare subito ciò che succede...ma non vedevo niente.

Il "rumore" veniva da uno dei ripari che avevo preparato...un cartone da banane con un'apertura sul davanti, con dentro il tappetino verde di pile e avvolto in una coperta di pile che lo riparava... Mi sono voltata verso il cartone e ho visto uscire da lì il Piccolo! Ma il "rumore" continuava! Evidentemente lì dentro c'era Bimba in una situazione molto particolare. Mi sono guardata attorno e ho visto subito una macchia di bagnato sul mio letto dove solitamente mi dorme Bimba fra le gambe...l'ho annusata...non era pipì! Le acque! Si sono rotte le acque! Sono corsa in camera da Fulvio! "Fulvio?! Mi sa che ci siamo!?" e lui è venuto subito con le sue mille domande "E come fai a dirlo, e come fai a saperlo, e chi lo dice..." poi Bimba è uscita dal cartone ed è salita sul letto piangendo e lamentandosi come mai aveva fatto. Ogni tanto tirava un miagolio fortissimo. La nostra paura è salita alle stelle! E se non ce la fa? E se avesse bisogno di aiuto e noi stiamo qui a perdere tempo!? Via! Svegliamo Gianni!

Povero! Mezzo rintronato dal sonno cerca di tranquillizzarmi e mi dice di mettere in atto tutto quello che mi ha insegnato. Mi dice che questo "momento" potrebbe durare anche dodici ore e che è tutto naturale. Devo solo aspettare.

Quando è nato il primo figlio erano circa le cinque del mattino.

Era piccolo e "nero"! E la placenta era grande tanto quanto lui! Bimba ha cominciato subito a leccarlo permettendogli di respirare ed io continuavo a parlarle accarezzandola, coprendola di messaggi positivi e di coccole...e Fulvio timidamente la coccolava senza distoglierla dal suo intento di coccolare e pulire il suo piccolo appena nato! Fulvio voleva tanto un micino bianco...ed io continuavo a dire "ma sei proprio carino micio Bianco!" Via via che il pelo si asciugava si cominciavano ad intravedere i pallini! Non era nero! Sembrava un piccolo giaguaro grigio scuro con le macchiette nere!

E la mia mente è subito stata catturata dalla magia del mondo della natura e dei cartoni animati! Il Re Leone, Pocahontas, il Piccolo Indiano...

Verso le sei eccola nuovamente ansimare e cominciare a camminare in tondo sul letto! Si sdraiava sulla tittarola del Piccolo e faceva il pane! Lei non aveva mai fatto il pane! Dalle quattro del mattino in cui l'ho "sentita" fare le fusa, non ha mai smesso per tutto il tempo del travaglio di fare le fusa! Mentre camminava in tondo mi sono accorta che c'erano i piedini di un piccolo che si vedevano già...poi il suo corpo tutto fuori ma non usciva...e lei continuava a girare in tondo...coccole coccole e ho cercato di tenerlo su appoggiando la mia mano per evitare che rimanesse strangolato...poi l'ha sparato fuori e subito dietro c'era un'altra montagna di placenta! Eveva un cerchietto sulla fronte...come me...anche io nascendo ero rimasta bloccata nella testa e mi hanno tirata fuori col forcipe...

più scuro, più nero...sembrava un uccellino bagnato...i suoi peli sembravano piume bagnate...piume...un altro piccolo indiano...

...e lei si dà un gran daffare a leccarlo e a pulirlo e a svegliarlo e lui ha una voce potentissima e di lì a un attimo eccone un altro! Sei e Cinque: un altro piccolo uccellino con le piume bagnate! E siamo a tre!

Di là il Piccolo gratta la porta e piange come un matto!

Lascio la sala parto e vado da lui!

Cucciola è stesa tranquilla sul divano del terrazzo e lui vedendomi girare per la sala mi segue tranquillo...rimango un pò con loro...

...quando torno in sala parto, Bimba comincia a manifestare fastidio per le attenzioni visibili che noi stiamo mostrando per i cuccioli...

Comincia a morderli! Io, terrorizzata dall'idea che cercasse di mangiarli, cerco di fermarla...poi mi rendo conto che non sta cercando di morderli ma di afferrarli! Ed eccola col il piccolo a palline in bocca avviarsi verso il cartone di banane "scoperto" e depositarlo lì! Ha già deciso che quella è la nursery!

Ma come? Ne prende solo uno? E gli altri? La mia sindrome di abbandono è troppo forte per consentirmi di rimanere neutrale. Non arrivo a capire che sta solo raccogliendo le forze per venire a prendere anche gli altri uno alla volta.

"Lei" è una "madre".

Le porto anche gli altri due piccoli indiani e lei si accoccola a riposarsi mentre i tre piccoli mostriciattoli annaspano con i loro zampetti muovendosi verso l'odore del latte!

Passa il tempo...io mi sdraio per terra sul tappeto e mi metto un cuscino sotto la testa mentre con la mano non smetto mai di coccolarla, lisciarla e ancora coccolarla e lisciarla con lei che continua a fare le fusa ronf ronf ronf...Fulvio si lascia andare indietro sul letto esausto finchè non sentiamo nuovamente il silenzio...lei che piange e si fa sentire...poi gira in tondo stando attenta a non calpesare i piccoli mostri...sono le otto e dieci a Fulvio preoccupato mi chiede di chiamare Gianni!

Dobbiamo farle la puntura di ossitocina? No no! E mentre ero al telefono con Gianni eccolo lì il quarto piccolo sputato fuori come un siluro!

Riparte il rito del lavaggio e del "far sparire la placenta" e mentre lei mastica e inghiotte io sono lì che mi chiedo: ma chi glielo avrà detto che si deve fare così!?

Possibile che nel mondo animale sia tutto così semplice e nel mondo umano...nel mondo umano non è così!?

Decidiamo di lasciarla un pò in pace, da sola con i suoi piccoli, con la luce accesa e la porta chiusa al caldino. Andiamo a fare colazione e il Piccolo sembra fare domande...

...Fulvio deve uscire...povero...è stanchissimo!

Lui non è abituato ad alzarsi presto e sono preoccupata quando lo vedo uscire!

Torno in sala parto...e lei è ancora lì che fa le fusa con i suoi quattro piccoli indiani!

Sono tutti asciutti! Si cominciano a vedere le differenze!

C'è il Pallino con il suo nasino rosa, due piccoli indiani con le righe più scure visibili sulla testa, un altro nasino rosa...e mentre li guardo arriva lui! Dieci e venti! Il quinto piccolo pennuto con le piume bagnate! Il quinto piccolo indiano!

Chissà in quale angolo della mia memoria visualizzo il Piccolo Indiano di Disney con la sua piccola penna bianca e nera sulla testa tutto bagnato!

Chissà quali sono i meccanismi delle associazioni di idee nella mia testa bacata!

Telefono al volo a Fulvio che è appena uscito! Cinque! E lo sento emozionato e anche un pò spaventato! La pancia di Bimba è ancora gonfia e si sentono ancora i bitorzoli!

Ci sarà un sesto!? Io non voglio separarla dai suoi figli!

Vorrei che rimanessimo tutti insieme!

Li guardo! Gran varietà di colore! Tutti più o meno neri!

Bugia! Il quinto ha le dita dei piedi davanti con la puntina bianca!

Quattro sono nati mostrando la testa ed uno solo podalico.

E da una prima visita di Gianni sembrano essere quattro femmine e un maschio!

Il maschio è piccolino rispetto alle femmine! Chissà! Forse è lui quello nato podalico!?

Nel suo cartone di banane con il pannetto verde lei sembra tranquilla con i suoi cinque piccoli indiani già lì che si calciano e si spintonano per conquistare le tette!

Le assemblo una cassettina per la pipì, acqua fresca e pappa e lei si avventa sulla pappa! Due sorsi d'acqua e ritorna nella nursery.

Alle 13.00 i bitorzoli sembrano più "lisci"...non ne avrà uno morto dentro!?

Gianni mi dice di stare tranquilla che vedrà se riesce ad organizzarsi per venire a visitarla. Un pò alla volta lei sembra voler tornare alla sua normalità.

Lasciamo che Piccolo venga a controllare la situazione.

E' molto interessato a Bimba...i piccoli sono qualcosa che lo incuriosisce ma si tiene a debita distanza.

Bimba si infila nel suo bagno snobbando la cassettina allestita per lei poi sia avvia in cucina e divora tutto quanto c'è nei piatti. Si riposa un attimino e via, torna nella nursery!

La sera la nursery e tutto il suo contenuto sono con noi in sala, con Bimba che si divide fra i suoi piccoli e il maritino. Cucciola tiene d'occhio la situazione e mi aspetto di trovarla dentro la nursery ma non succede! Cambia però il rapporto fra lei e Bimba!

Fino a "ieri" la teneva a debita distanza! Oggi ogni volta che si incrociano si annusano e si baciano! Solidarietà! Genere umano: impara!

Ora di andare a dormire! Ecco la nursery che prende la strada per la mia camera!

Piccolo e Bimba a letto con me, Cucciola sulla scarpiera beata sui miei jeans e i piccoli pallini che ogni tanto cigolano mentre Bimba si stende vicino a loro offrendo le sue meravigliose tettine gonfie di latte.

Al mattino, ancora addormentata, prendo la nursery e la riporto in sala nello stesso posto della sera per poter dar modo a Fulvio di stare con loro mentre io non ci sono.

Mi infilo in doccia. Ho un Seminario a Verona e per me è importante andare.

Mentre sono in doccia la sento passare davanti alla porta miagolando con quel suo modo buffo! Finita la doccia mi viene un dubbio. Vado in sala e conto. Quattro! E Bimba non c'è! Porca vacca! Se ne è andata con uno solo! No! E la sindrome da abbandono riparte! Non sono in grado di capire chi abbia portato via! Ha già un preferito!? Uffa! La cerco per capire dove cavolo si sia infilata!

E mi sento un'idiota!

Lei mi sta dicendo a suo modo che vuole seguire lei i suoi cuccioli.

E ha ragione lei. Ma io non mi arrendo e non sono disposta a lasciarle abbandonare gli altri. Vado, prendo la nursery, e mentre percorro il corridoio per portarle i suoi bimbi eccola che arriva! Non li aveva abbandonati! Semplicemente li stata spostando uno alla volta!

Così lascio che lei si sistemi nella scatola che "lei" ha scelto che, guarda caso, è nell'ambiente in cui noi viviamo di più ma nell'angolo più riparato. L'Ufficio.

Sotto la scrivania di Fulvio, la piccola squaw con i suoi cinque piccoli indiani ha trovato casa.

Fulvio si alza mentre io mi preparo al volo per Verona.

Gli lascio le ultime disposizioni anche perchè a breve sarebbe arrivato Gianni.

Sono quasi ad Altedo quando mi chiama: sembrano essere quattro femmine e un maschio e il maschio è un pò più gracilino delle femmine!

Bimba sta bene ma Gianni le fa una punturina per aiutarla ad espellere gli ultimi rimasugli dentro di lei. Gianni si stupisce di quanto sia brava Bimba!

Lei vive tranquilla la sua giornata ma appena sente i suoi piccoli cigolare arriva di corsa! Le sue tettine sono ricche di latte ma la punturina dovrebbe agevolare la montata lattea.

Unica precauzione da prendere: intervenire velocemente sul Piccolo prima che rimangano nuovamente incinta!

Durante le pause del Seminario chiamo casa. Fulvio è tranquillo. Questa esperienza ha agito da collante fra lui e il mondo felino! Credo che non potrà mai più vivere lontano da questi piccoli mostri.

Al mio ritorno ci ritroviamo sul terrazzo ad est a conversare serenamente. Come faremo a riconoscerli fra di loro? Quando sono insieme sono una palla di pelo nero!

Come faremo a riconoscere il maschietto gracilino!?

Sarà il caso di intervenire con il latte artificiale!?

E' in questo momento che cercando di capire la mia logica contorta gli chiedo se "cinque piccoli indiani" fosse per caso un film! No! Era "dieci piccoli indiani" ed era legato ad Agata Christie...ma..."Come mai mi chiedi un senso per dei piccoli indiani?"

Bè! Non è facile spiegargli come io sia arrivata a questa definizione di cinque piccoli indiani...ma ci provo mentre lui entra in ufficio e prende la sua agenda.

Me la mostra!

3 Maggio 2013: Oggi sono nati cinque indiani piedi neri.

La sua logica è più semplice e diretta della mia. Sono tutti neri. Hanno tutti i piedi neri. I Piedi Neri sono una tribù indiana. Quindi sono Cinque indiani Piedi Neri.

Cinque Piccoli Indiani
Cinque Piccoli Indiani

I loro nomi...i loro nomi saranno nomi da Indiani d'America!

Sono cinque piccoli indiani! E in base al significato di quei nomi e al suono che possa essere facilmente identificabile per loro, prenderanno vita i loro nomi quando saranno sufficientemente grandi da riuscire a mostrare il loro carattere.

Mi sono appuntata le varie caratteristiche già identificate e sto cominciando a fare una ricerca sul significato dei nomi...poi insieme sceglieremo e vedremo cosa succederà!

Oggi, in questa casa vivono due famiglie distinte ma unite più che mai.

Magda e Fulvio, gli umani...discutibile come affermazione...

Sette piccoli indiani neri e una tigre grigia!

Ce la faremo!?

Abbiamo deciso di non comprare più cibi pronti e di cucinare tutto noi! Risparmieremo per noi e potremo spendere qualcosa in più per loro!

La Tribù dei Piedi Neri con i Nasi Rosa
La Tribù dei Piedi Neri con i Nasi Rosa

Ed ecco finalmente è pronto il video dell'ingresso di Bimba nella nostra famiglia!!!

A poco meno di una settimana, si è già ritagliata i suoi spazi e mostra chiari segni di dominatrice. Il suo nome ideale potrebbe essere Domino tanta è la sua grinta!

Adesso mi sta guardando dalla cestina del Piccolo e ogni tanto stuzzica la Cucciola che se la ronfa di brutto!

Il Piccolo è sul mio letto, in quella che era la sua camera!

Siamo tutti sereni, felici e...speriamo che duri!

 

12 Febbraio 2013

...ecco un nuovo dono dal cielo!

Il suo nome merita di essere quello di una grande donna o di una dea!

Bella, sensuale, intelligente e furbissima! Fra Mata Hari, Cleopatra, Messalina...poi Xena e Buffy...e Iside o Isotta...ecco che lei si chiama Bimba e in questa casa ci saranno due Bimbe! La Magdina e la nostra piccolina!

 

 

Le immagini pubblicate in queste pagine sono state prese nel web offerte in forma pubblica e rimangono di proprietà dei rispettivi autori. In caso foste al corrente di violazione di copyright di cui non sono a conoscenza, vi prego cortesemente di informarmi tramite messaggio privato e provvederò a rimuovere le immagini contestate,
grazie