Lattuga Iceberg Image and video hosting by TinyPic

La lattuga iceberg proviene dalle regioni californiane molto esposte al sole. Questa varietà è stata ottenuta nel corso del 19° secolo dalla lattuga cappuccio. Le sue foglie color verde chiaro, con i margini frastagliati, assomigliano molto a quelle della lattuga. Sono però avvolte le une sulle altre a formare una palla voluminosa, compatta e pesante fino a tre volte quella della lattuga comune. Questa varietà si distingue particolarmente dalle altre per la croccantezza delle sue foglie. Il nome deriva dal fatto che, negli Stati Uniti, veniva trasportata nei mercati adagiata sul ghiaccio. Più tardi diede origine alla lattuga batavia, con foglie verdi, verdi giallastre e rossastre, a lungo conosciuta solo nella Svizzera romanda.

Proprietà nutrizionali
La lattuga iceberg contiene praticamente tutti i sali minerali e gli oligolelementi, ma non in quantità molto elevate. Il suo contenuto d’acqua si aggira attorno al 94%, ciò che la rende quindi una varietà particolarmente povera di calorie.
100 grammi contengono 1 g di proteine, 0,2 g di grassi, 1,6 g di carboidrati, 51 kJ/12 kcal.

Acquisto e conservazione
Tenuta al fresco, la lattuga iceberg si conserva per 2-3 giorni, perdendo però parte delle sue vitamine. Pochi sanno che le insalate sono molto sensibili al gas etile, emanato dalla frutta che continua a maturare anche durante lo stoccaggio. Per questo motivo, quando le insalate sono tenute vicino alla frutta, sviluppano sui margini delle foglie delle macchie brune o rossastre. Questo riduce la loro durata di conservazione.

Preparazione e cottura
Le foglie della lattuga iceberg possono essere staccate, al massimo, a pezzi. Per questo motivo, prima di lavarla e tagliarla, andrebbe tagliata in quattro. La lattuga iceberg può essere anche spezzettata: togliere dapprima le foglie appassite e poi appoggiare la testa su un piano d’appoggio. Estirpare il gambo e staccare le foglie ad una ad una.

In tavola
La lattuga iceberg è molto fresca e croccante. Rappresenta dunque un ingrediente particolarmente apprezzato in estate. È ottima con la vinaigrette, anche se in America si usa condirla con la salsa cocktail (con maionese, quark, rafano e ketchup), arricchita con gamberetti e cubetti di peperone o di pompelmo.
Cucina di Stagione
clicca qui sopra per accedere direttamente alla pagina delle condivisioni

Le immagini pubblicate in queste pagine sono state prese nel web offerte in forma pubblica e rimangono di proprietà dei rispettivi autori. In caso foste al corrente di violazione di copyright di cui non sono a conoscenza, vi prego cortesemente di informarmi tramite messaggio privato e provvederò a rimuovere le immagini contestate,
grazie